Diorama letterario n. 337

[di seguito il sommario del numero 337 di DIORAMA LETTERARIO – rivista di attualità culturali e metapolitiche]

IL PUNTO
Imparare dalle sconfitte? (Marco Tarchi)

LABORATORIO
Le opinioni di Alain de Benoist:
Dopo il primo turno della presidenziale
Vi piace la globalizzazione? Votate Macron
La “post-verità”? L’emozione consente la manipolazione
La demondializzazione, futuro delle nazioni?
I dipendenti pubblici e alcuni pregiudizi
Tre tigri e un’anatra senza testa
Identità e sovranità, due concetti indissociabiliùSu Trump e Le Pen
Macron non è la marionetta prefabbicata che si pensava fosse

L’INTERVISTA
Interventi di Marco Tarchi
Se arriverà al 40%, la Le Pen vincerà anche da sconfitta
Il populismo non è sconfitto
Risentimento e politica
Nessuno rifugge dalla tecnica del polverone
Renzi come Macron?
La Lega di Salvini e le sue prospettive
Dopo il primo turno delle elezioni amministrative dell’11 giugno: le prospettive del M5S e del centrodestra

OSSERVATORIO
In marcia! (Giuseppe Giaccio)
Dove va il Front National? (Marco Tarchi)

OPINIONI
Il compito dei veri europei (Gérard Dussouy)

DOCUMENTI
I sovranismi sociale, politico e identitario possono riconciliarsi (intervista di Jacques Sapir)

SCIENZE SOCIALI
Edoardo Novelli, La democrazia del talk show (Alfonso Noel Angrisani)

TRADIZIONI
Giuseppe Parisi, Itinerari e migrazioni (Giuseppe Del Ninno)

OFFERTE LIBRARIE
Libri in copia unica da una biblioteca personale

Diorama letterario n. 328

(FREE download PDF)


indice

IL PUNTO
Nemici falsi, nemici veri (Marco Tarchi)

LABORATORIO / Le opinioni di Alain de Benoist
Valls, il sergente reclutatore di Sarkozy
Quando una misura eccezionale può diventare la norma
Produttivismo e fine del riscaldamento globale: l’equazione impossibile
I mezzi per esistere e le ragioni per vivere (e morire)
Non serve a niente sopprimere l’Isis, se non si sa con cosa sostituirlo
Francia e Germania: una storia piena di malintesi che non sono stati rimossi

DOSSIER / Il comunitarismo diffamato
Comunitarismo. Perché tanto odio?
Il dato comune (Alain de Benoist)
Insostituibili comunità (Alain de Benoist)
Dagli al “comunitarismo”! (Alain de Benoist)
Le ambiguità del “multiculturalismo” (Alain de Benoist)
Il ritorno in scena delle comunità è una bella notizia (intervista a Michel Maffesoli)

L’INTERVISTA / Interviste recenti di Marco Tarchi
Tanti rischi per il premier, più che rottamare medierà
Verso un’egemonia populista in Europa?
Una nuova fase per la Lega Nord?
Le grigie prospettive della destra italiana

OPINIONI
Lettera al Papa (Archimede Callaioli)

IDEE
Alain de Benoist: Il trattato transatlantico (Eduardo Zarelli)
Charles Robin: La sinistra del capitale e dell’alta finanza (intervista all’autore)
Ermanno Rea: Il caso Piegari. Attualità di una vecchia sconfitta (Marco De Troia)

LETTERATURA
Svetlana Aleksievic: Ragazzi di zinco (Iacopo Nappini)
Massimo Zamboni: L’eco di uno sparo (Francesco Bergomi)

SCIENZE UMANE
Christoph Turcke: La società eccitata (Alberto Giovanni Biuso)

Diorama letterario n. 327


PDF free download

indice
IL PUNTO
Imprenditori della paura (Marco Tarchi)

LABORATORIO / Le opinioni di Alain de Benoist
Hollande sarebbe stato un ottimo fruttivendolo
Il politicamente corretto, erede dell’Inquisizione
Quando si capirà che la Russia è il nostro alleato più naturale?
Semplificare il Codice del lavoro. Ma a vantaggio di chi?
L’immigrazione è l’armata di riserva del capitale
Si può essere francesi, patrioti e musulmani
René Girard: un eccesso di sistematizzazione
La pace è fragile e non sarà mai lo stato naturale di una società
Noi facciamo la guerra da loro, loro la fanno da noi

OSSERVATORIO
La compassione, una forma di censura del pensiero politico (Claude Karnoouh)
Il giorno in cui lo Stato islamico sarà riconosciuto (Gilles Munier)
“Gestione della barbarie”, breviario del jihadista (Gilles Munier)
Piccoli amici e un grande nemico (Giuseppe Giaccio)

L’INTERVISTA / Le opinioni di Marco Tarchi
Ancora su populismo e destre
Gli errori e l’ipocrisia dell’Unione europea
L’Europa è confusa e disarmata
L’islam, l’Occidente, il terrorismo
Sulla leadership di Salvini
A Salvini conviene andare oltre la destra
Il Front national vince perché non è di destra
Le prospettive del Front national

OPINIONI
L’uomo a una dimensione (Eduardo Zarelli)
Impronta ecologica e biocapacità del nostro pianeta (Giuseppe Ladetto)

IDEE
Diego Fusaro: Europa e capitalismo (Massimo Virgilio)
Pietrangelo Buttafuoco: Il feroce saracino (Giuseppe Del Ninno)